Ancora una notte di terrore a Ischia: “Fate presto, papà vuole ucciderci a bastonate”

Tempo di lettura: 1 minuto
Forio d’Ischia (Na) – L’estate violenta dell’isola d’Ischia va avanti imperterrita. A entrare in azione la scorsa notte sono stati i carabinieri di Forio, il cui intervento è stato provvidenziale per fermare in tempo un uomo che stava letteralmente prendendo a bastonate la moglie e il figlio 11enne.
 
Questa notte i carabinieri della stazione di Forio e dell’aliquota Radiomobile di Ischia hanno tratto in arresto un 21enne incensurato di origine romena ma residente a Forio. Il giovane è ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia perché, grazie a una telefonata ricevuta sul numero d’emergenza 112, i militari dell’Arma lo hanno sorpreso nell’abitazione di famiglia mentre aggrediva a bastonate la moglie e il figlio di 11 anni che cercava di proteggerla. Il balordo è stato quindi bloccato e tratto in arresto. Le vittime sono state affidate ai medici dell’ospedale, curate e dimesse dopo qualche ora con una prognosi di cinque giorni. Quando i carabinieri hanno raccolto la denuncia della donna lei ha raccontato loro che le violenze si verificavano da marzo: il motivo, la gelosia. L’arrestato, terminate le formalità burocratiche di routine, è stato trasferito nel carcere di Poggioreale.