Tempo di lettura: 2 minuti

Torino – Vendevano a peso d’oro biglietti falsi per assistere alle partite della Juventus. I Carabinieri del Comando provinciale di Torino hanno scoperto una banda di bagarini che vendeva ticket contraffatti della Juventus ad ignari tifosi, prevalentemente a turisti e stranieri. Gli indagati sono 9 bagarini tutti di origini napoletana. I carabinieri stanno eseguendo nove misure cautelari di divieto di dimora a Torino e di obbligo di firma. L’accusa è di truffa e utilizzo di pubblici sigilli contraffatti.

La banda operava via internet, attraverso un noto sito di annunci gratuiti, o di persona quando, in occasione delle partite di cartello del campionato di Serie A e della Champions League della Juventus, i bagarini adescavano ignari tifosi disposti a spendere qualsiasi cifra pur di assistere all’incontro di calcio. Le principali stazioni ferroviarie della città torinese o i dintorni dello Juventus Stadium erano i luoghi privilegiati per lo scambio: denaro contante in cambio dei ticket contraffatti. Le indagini, condotte dal nucleo operativo della compagnia Oltre Dora, sono durate per ben quattro mesi. Il bottino dei truffatori era di 24 biglietti contraffatti venduti per un valore circa 4mila euro (circa 160 euro a tagliando). Sono stati sequestrati anche 32 biglietti falsi pronti ad essere messi in commercio.