Tempo di lettura: 1 minuto

Napoli – Le polemiche sollevate dopo le decisioni iniziali hanno portato un primo effetto. La Juventus ha infatti mosso un passo indietro e ha rivisto le restrizioni per la sfida casalinga contro il Napoli, in programma alla seconda giornata di campionato (31 agosto). La società bianconera ha da poco comunicato le modalità per la vendita libera dei tagliandi, in seguito la riunione odierna del Gos (gruppo operativo di sicurezza). Ebbene è stato tolto il divieto di vendita ai nati in Campania, mentre resta in vigore la disposizione di non vendere biglietti ai residenti in Campania, anche quelli in possesso di fidelity card (ad eccezione della Juventus Card o tessera del tifoso). L’ultima disposizione riguarda invece le ricevitorie. Quelle campane, infatti, non saranno abilitate alla vendita dei tagliandi: “Tali misure riguardano tutti i settori a esclusione del settore ospiti per il quale l’Osservatorio per le manifestazioni sportive si esprimerà nelle prossime settimane“, ha preciso la Juventus sul proprio sito.