Tempo di lettura: 2 minuti

Castellammare di Stabia (Na) – Il presidente della Juve Stabia, Andrea Langella, ha fatto chiarezza attraverso una nota stampa sulla vicenda che lo ha visto coinvolto prima della gara interna tra le vespe e il Frosinone allo stadio Menti, quando avrebbe avuto un diverbio con l’allenatore Fabio Caserta e il direttore sportivo Ciro Polito. Quest’ultimo, in una recente intervista al portale sportivo tuttomercatoweb aveva fatto riferimento a un’intromissione del patron sulle scelte di formazione del tecnico. Di seguito il chiarimento del numero uno gialloblu:

“Faccio riferimento a quanto pubblicato, da alcuni Organi d’informazione, in ordine alle dichiarazioni del direttore sportivo, Ciro Polito, inerenti la mia presunta interferenza nelle scelte tecniche dell’allenatore Fabio Caserta, in particolare alla vigilia della gara contro il Frosinone ed al budget stanziato dalla società per allestire la squadra.

Al riguardo, pur essendo amareggiato per il canale utilizzato dal direttore sportivo per rappresentare una presunta problematica societaria, sottolineo che, nel caso in specie, non ho sollevato nessuna contestazione all’allenatore in ordine alla formazione scelta nel corso dell’ultima gara di campionato.
Non è mia abitudine e non rientra nel mio modus operandi, interferire nell’operatività dei tecnici senza aver preventivamente coinvolto i dirigenti di riferimento ed istituzionalmente preposti.

Nel caso in specie non ho ravvisato tali estremi,  avendo la piena ed incondizionata fiducia nell’operato del direttore sportivo Ciro Polito e dell’allenatore mister Fabio Caserta.
Con l’occasione preciso che gli investimenti effettuati per allestire la rosa sono il frutto  di scelte societarie totalmente condivise dalla proprietà dopo aver vagliato, con il direttore sportivo e l’allenatore, le problematiche di carattere tecnico.
Sotto tale aspetto, qualora necessario, così come già fatto in passato, non esiterò, per la mia parte, a mettere a disposizione le risorse necessarie per consentire di rinforzare la squadra”.