Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli – Un vero e proprio laboratorio tecnico dotato di apparecchiature elettroniche sofisticate utili alla contraffazione e alla creazione di telai di auto e targhe. Questo è quanto ha scoperto dalla Polizia Stradale a Cercola, in provincia di Napoli.

Le indagini sono scattate dopo la denuncia di furto di una Bmw del valore di 120mila euro da parte di un cittadino spagnolo a Napoli. Gli agenti hanno trovato l’auto nascosta in un’area recintata nel comune di Cercola, hanno fattoi irruzione e hanno trovato, oltre l’auto di lusso, un attrezzatissimo laboratorio con all’interno una sofisticata apparecchiatura elettronica, incisori a controllo numerico computerizzato, lamierato di ottone, computer, punzoni e matrici di ogni tipo e forma, in grado di riprodurre fedelmente telai e targhe identificative di veicoli rubati al fine della loro reinmissione sul mercato legale. La polizia ha identificato l’utilizzatore dell’area come M.A.S., 43enne residente a Casalnuovo, pluripregiudicato per reati specifici, e I.F., 31 anni, residente a Pomigliano d’Arco. Il materiale ritrovato è stato posto sotto sequestro e due uomini sono stati denunciati. Sono in corso indagini al fine di risalire a eventuali responsabilità o appartenenza al gruppo  delle ricettazioni e del riciclaggio di veicoli di ingente valore economico.