Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Un esposto alla Procura di Napoli è stato presentato dal Garante nazionale dei diritti dei detenuti in merito a un caso di presunto maltrattamento avvenuto all’interno del carcere napoletano di Poggioreale

L’esposto arriva dopo la visita al carcere dove il Garante nazionale “ha riscontrato alcuni episodi che sono stati oggetto di approfondimento. In particolare, il caso di una persona che, a seguito di crisi di natura psichica, è stata sottoposta a sorveglianza a vista e trasferita il giorno della visita del Garante in un altro Istituto per generici motivi “disciplinari”, senza consentire al Garante stesso di incontrarla”. 

Circostanza che ha spinto una delegazione a recarsi presso l’istituto penitenziario dove tale persona si trovava constatando “direttamente i visibili segni di lesioni che aveva su varie parti del corpo. Tale situazione, sulla quale il Garante ha fatto una serie di approfondimenti, è stata oggetto di un esposto alla Procura della Repubblica di Napoli, presso cui è stato istituito il ‘Gruppo specializzato intersezionale per i reati commessi in luoghi di custodia o di detenzione e comunque in danno di soggetti privati della libertà personale’ che collabora con il Garante nazionale”. 

Lo stesso Garante nazionale ha assicurato alla Direzione “il suo pieno appoggio a ogni azione tesa a combattere la cultura della violenza, ribadendo la necessità di riaffermare la non tolleranza di episodi di maltrattamento e il pieno impegno alla lotta all’impunità rispetto a tali comportamenti”, conclude la nota.