- Pubblicità -
Tempo di lettura: < 1 minuto

Deve rispondere di tentato omicidio il 41enne senza fissa dimora originario dello Sri Lanka fermato ieri sera dai carabinieri per il ferimento, avvenuto nel pomeriggio a Napoli, in via Francesco Saverio Correra, di un connazionale di 44 anni. Il ferimento è giunto al culmine di una lite, probabilmente per una donna contesa.
Le indagini dei carabinieri del Nucleo operativo della compagnia hanno chiuso il cerchio ieri sera sottoponendo a fermo il 41enne srilankese già noto alle forze dell’ordine e irregolare sul territorio nazionale. L’uomo è stato trasferito in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria partenopea.
La vittima è stata colpita più volte, verosimilmente con un’arma da taglio. Tre le ferite ampie e gravi: radice del collo, torace e coscia destra. Trasferito all’ospedale Pellegrini, si trova ora in osservazione.
Le indagini effettuate dai carabinieri, in sinergia con la procura attraverso le analisi dei sistemi di videosorveglianza e la raccolta sul posto di testimonianze, hanno permesso di ricostruire l’episodio. Alla base dell’episodio ci sarebbe stato un acceso diverbio tra i due. La lite sarebbe poi culminata nell’aggressione.