Pistolettata contro il Loreto Mare, trovato in serata il bossolo: esploso da una 7,65 

Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Colpo di pistola esploso contro il quarto piano dell’ospedale Loreto Mare di via Amerigo Vespucci, in serata arriva la prima svolta investigativa. La polizia, al culmine di una ricerca andata avanti per svariate ore, ha individuato il bossolo sul selciato di via Santa Maria delle Grazie a Loreto. Il colpo sarebbe stato esploso da una calibro 7,65. 

Il proiettile si è conficcato nella controsoffittatura di un corridoio al quarto piano nel reparto di Maternità. Per fortuna non c’è stato nessun ferito. La terribile scoperta è stata fatta stamattina da alcuni infermieri, che subito hanno allertato le forze dell’ordine. Sul luogo si sono portati gli agenti della Scientifica che hanno rinvenuto il foro nella controsoffittatura e intorno alle 20 un bossolo a terra calibro 9×21 in via Santa Maria delle Grazie a Loreto, strada che costeggia il presidio sanitario. Sono ancora in corso rilievi della Scientifica che potrebbero aiutare in seguito gli inquirenti a comprendere se il colpo sia stato diretto di proposito contro l’ospedale e se fosse diretto a qualcuno. Non è però escluso che il colpo possa essere il frutto avvelenato dell’ennesima stesa di camorra. La zona del Mercato, infatti, ormai da anni è dilaniata dalle tensioni tra le famiglie Rinaldi e Mazzarella, storicamente egemoni nel quartiere.