Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Adescavano clienti sui siti di incontri ma prima dell’appuntamento si facevano versare la “quota” minacciando, in caso contrario, di pubblicare online la conversazione della chat. Questo il modus operandi di una coppia, che nell’ultimo anno è riuscita a far cadere nella loro trappola più di 400 persone. Si tratta di Giovanni Dell’Annunziata, 28enne di Melito (Napoli), e Luana Spadaro, 33enne originaria di Taranto, arrestati per minacce ed estorsione dai carabinieri della stazione quartiere 167 in un hotel della Circumvallazione di Qualiano.

Entrambi, con precedenti specifici, pubblicavano annunci “galanti” sui siti di incontri e aspettavano che qualcuno cadesse nella loro trappola. Una volta adescato il cliente, lo obbligavano a pagare prima dell’appuntamento, in programma in albergo.. Chi era d’accordo, versava la quota e vedeva poco dopo sparire sia i soldi che l’interlocutore della chat. Quelli contrari, invece, subivano minacce (“Se non ci dai i soldi pubblichiamo sui social le tue conversazioni“).

I carabinieri sono riusciti a risalire alla coppia grazie alla ricostruzione dei versamenti effettuati su alcune prepagate che usavano il 28enne e la 33enne. Il blitz è scattato nella stanza dell’albergo dove i due “lavoravano”. All’interno sono stati trovate e sequestrate 6 carte prepagate, 13 schede telefoniche di vari gestori, 700 euro in denaro contante, 5 telefoni cellulari e un laptop (un pc portatile).

Durante le perquisizioni domiciliari successive, i militari dell’Arma hanno sequestrato a Dell’Annunziata altre 4 prepagate e un libretto postale. Dopo le formalità sono stati associati al carcere. La convalida del Gip è arrivata nelle scorse ore.