Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli – “Finito. Ciao Gianni, io allora vado”. Con queste parole, scritte a conclusione di un post pubblicato sul suo profilo Instagram al termine della penultima settimana di riprese, il regista di Gomorra Claudio Cupellini, ricorda Gianni, l’ispettore di produzione della famosissima serie tv targata Sky Atlantic e tratta dall’omonimo romanzo di Roberto Saviano, morto lo scorso novembre a causa del Coronavirus. 
In ricordo di Gianni, componente anche della troupe del film “L’Immortale”, spin off di Gomorra incentrato sulla figura di Ciro Di Marzio, anche l’attore che ne veste i panni, Marco D’Amore, che su Instagram, appresa la notizia della scomparsa, aveva pubblicato un lungo e commosso ricordo: “Gianni è stato la colonna portante di questo progetto, fin dall’inizio e non può rimanere un piccolo nome tra tanti di cui nessuno s’importa. Gianni era un lavoratore dello spettacolo, un uomo di fatica e di ingegno. Il nostro Ispettore di produzione. Ci lascia un dolore grande, dopo mesi di lotta e di speranza. Ora il pensiero va alla sua famiglia che sempre ci avrà al fianco. Ciao amico mio, ti prometto che continuerò a fare il mio anche nel rispetto dei tuoi insegnamenti”.