Tempo di lettura: 2 minuti

Sale la tensione nel M5S campano. I grillini sono rivolta contro Vito Crimi, capo politico dei Cinque stelle. La forma di protesta assume le forma di una guerra social contro Crimi per dire no al patto con il Pd.

A lanciare l’iniziativa è il consigliere regionale Maria Muscara’ che dal profilo fb chiede di bombardare con le mail Crimi: “Caro capo politico il M5S della Campania aspetta di partire con la sua campagna elettorale! Sorprende non poco che si stia perdendo tempo prezioso inseguendo gli altri, soprattutto dopo l’esito della riunione tenutasi al Ramada esattamente un mese fa, che ha decretato la scelta netta e inequivocabile, della quasi totalità degli attivisti presenti, verso il no alle alleanze. Ti ricordo che abbiamo aderito e partecipato alla riunione su invito ricevuto dalla piattaforma Rousseau, canale ufficiale del Movimento 5 Stelle al quale, ancora una volta abbiamo dedicato l’intera domenica, sacrificando la giornata di riposo e gli affetti; dunque ci aspettiamo che la nostra voce ti sia giunta abbastanza forte e assuma il peso che merita. Non possiamo più permetterci di manifestare la nostra debolezza con questi continui tentennamenti, rinvii, ambiguità, silenzi, anche e soprattutto quando qualche portavoce rilascia interviste dichiarandosi a favore degli accordi, senza che nessuno li abbia delegati, e dunque, in barba al ruolo di porta-voce. Cos’altro aspettiamo? Partiamo e vinciamo con le nostre forze, e facciamolo subito!”