Tempo di lettura: 3 minuti

“Moralmente stiamo bene, abbiamo staccato un po’ dal calcio in queste settimane, abbiamo ricaricato le batterie, stiamo lavorando bene e forte, l’importante è arrivare lunedì al 100%”.  Così Mario Rui, terzino del Napoli, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. 

Il lavoro con Gattuso: “Ogni allenatore ha il suo modo di giocare, ora facciamo quello che ci chiede Gattuso, magari non alzandoci in simultanea con i due terzini, uno va e l’altro resta ma cambia poco. Anche da allenatore Gattuso sta dimostrando di avere la grinta giusta come la metteva in campo da calciatore”.

Gennaio mese decisivo: “Sicuramente sarà un mese molto importante, vedendo anche le squadre che dobbiamo affrontare. Vogliamo fare bene per cambiare il ritmo di quello che è accaduto fino ad ora. Gara con l’Inter? Mi aspettavo un’Inter forte, poi è mancato qualcosa e con Conte sono migliorati anche in questo, mi aspettavo un’Inter forte come è in questo momento, sarà una partita difficilissima, ci sarà da soffrire ma noi saremo sicuramente pronti. Il nostro obiettivo è quello di mettere in difficoltà l’avversario e che i tre punti restino a casa nostra”.

Di Lorenzo: “Mi ha stupito molto, sapevo già che fosse forte, non è una caso avere una crescita costante come la sua, è un giocatore dal livello altissimo e costante, sono contento per lui.

Lobotka: “Siamo pronti ad accogliere qualsiasi giocatore che possa arrivare, siamo un bel gruppo ed abbiamo accolto tutti nel migliore dei modi, non pensiamo al mercato, c’è tanto a cui pensare ma se arriva qualcuno sarà benvenuto sicuramente. Il rapporto con la città è buono, ci sono stati alti e bassi come nella vita ma penso sia una cosa normale”.

Le differenze di Sarri, Ancelotti e Gattuso:Con Gattuso ci sto lavorando da meno ma dico la grinta e la determinazione in partita. Mister Sarri l’ho avuto da Empoli, mi ha fatto vedere il calcio in modo diverso. Con Ancelotti la responsabilità e la grandezza della persona che era.

Obbiettivi: “L’obiettivo è risalire il più possibile, è vero che non abbiamo fatto benissimo per due mesi però nessuno nel Napoli, sia squadra che tifosi che società si merita una situazione del genere, è il nostro compito migliorare e riportare la gioia a tutti”.

Scudetto:Spero che vinca il migliore, la squadra che lo merita di più”.

Le partite stregate: “Quale partita vorrei rigiocare tra Juve-Napoli, Napoli-Atalanta e Napoli-Cagliari? Scelgo quella col Cagliari, perché dal mio punto di vista si stava facendo una bellissima partita, avevamo creato tantissime occasioni, lasciato poco ad una squadra che è la sorpresa del campionato, ma dopo quella gara ci siamo un po’ persi, quindi dico quella.

Promessa ai tifosi del Napoli: “Il nostro impegno sicuramente, vogliamo cambiare tutto quello che è stato fatto di sbagliato, se posso permettermi, vorrei chiedere loro di dimenticare l’ultimo periodo, di andare tutti dalla stessa parte perchè sicuramente sarà un anno migliore. Auguri a tutti”.