Tempo di lettura: 3 minuti

Ercolano (Na) – L’estate porta una novità al Museo Archeologico Virtuale di Ercolano che permetterà ai visitatori un tour notturno per immergersi in una realtà lontana.

Il MAV promuove, per tutti i giovedì del mese di agosto, l’apertura serale, dalle ore 19.00 alle ore 24.00 (ultimo ingresso alle 23.00), del percorso virtuale alla scoperta delle straordinarie bellezze delle antiche dimore delle città di Pompei, Ercolano e Stabia fino a un attimo prima che l’eruzione pliniana del 79 d.C. le distruggesse.

Una novità, l’apertura serale del giovedì, che va ad affiancarsi ai tradizionali orari di visita del venerdì, del sabato e della domenica, in cui l’apertura del museo è dalle ore 10.00 alle ore 18.00 (ultimo ingresso alle ore 17.00), sempre con prenotazione obbligatoria, per poter garantire la sicurezza nel rispetto delle norme di distanziamento.

La fruizione del museo MAV, grazie poi alla nuova iniziativa agostana “Il MAV in esclusiva per te”, sempre tramite prenotazione dedicata, potrà avvenire in esclusiva per gruppi organizzati di massimo 20 persone, ad un costo d’ingresso speciale, non solo nelle giornate di apertura del giovedì sera, e, di giorno, del venerdì, del sabato e della domenica, ma anche nelle giornate di chiusura del lunedì, del martedì e del mercoledì, con la sola raccomandazione di scaglionare le visite ogni ora. Il costo del biglietto d’ingresso è di 5 euro e l’ingresso è gratuito per i bambini al di sotto dei 13 anni e per i residenti nel Comune di Ercolano.

Il MAV di Ercolano è un museo partecipativo, che diventa inclusivo e al contempo esclusivo nella fruizione, in quanto è alla continua ricerca di quella misura intelligente nell’accoglienza del visitatore, che possa, rappresentando il passato, offrire ad ognuno un viaggio indimenticabile nel tempo, guidato da quegli stimoli che la macchina digitale rilascia lungo il percorso, attraverso la tecnologia e la luce

Il MAV è uno spazio museale unico e straordinario che, attraverso un percorso virtuale e interattivo, farà rivivere al visitatore l’emozione del viaggio a ritroso nel tempo, alla scoperta, prima dell’eruzione del 79 d.C., della grande bellezza delle città romane di Pompei ed Ercolano.

Oltre settanta installazioni multimediali, tutte validate scientificamente, nel restituire vita e splendore alle principali aree archeologiche di Pompei, Ercolano, Baia, Stabia e Capri, si dimostrano propedeutiche ad una reale scoperta di un mondo straordinario distrutto dall’eruzione del Vesuvio.

Attraverso ricostruzioni scenografiche, interfacce visuali e ologrammi, il visitatore è condotto in una dimensione virtuale che racconta la fabula degli antichi romani, offrendogli così una più completa fruizione del patrimonio archeologico.