Tempo di lettura: 2 minuti

Barcellona – Dries Mertens è stato uno degli obiettivi del mercato invernale del Barcellona. La società blaugrana infatti aveva messo gli occhi addosso al centravanti belga dopo gli infortuni di Ousmane Dembelé e Luis Suarez, salvo poi tirarsi indietro sul più bello. 

A raccontarlo in giornata è stato Club de la Mitjanit, un programma di Catalunya Radio, secondo cui vari emissari del club spagnolo avrebbero visionato Mertens con l’intenzione di ingaggiarlo direttamente a gennaio. Trattativa per altro non difficile, visto che il classe classe 1987, oggi come allora, era in scadenza di contratto a giugno 2020. E invece è sfumato tutto, con il Barça che ha preferito guardare altrove. 

Ironia della sorta, dopo un periodo di assenza dove sembrava essere ormai uscito dai radar, il belga si è ripreso il suo posto nel Napoli. Prima il gol allo scadere contro la Sampdoria per blindare la terza vittoria consecutiva dell’era Gattuso, poi l’assist per il momentaneo 1-1 col Lecce fatto a Milik e per finire il gol vittoria di domenica scorsa contro il Cagliari, un gioiello che gli è valsa la marcatura numero 120 con la maglia azzurra.

Mentre il Barcellona sta per prendere (grazie ad una deroga concessa dalla Liga) il danese Martin Braithwaite dal Leganes, in casa Napoli si godono un Mertens in formissima, pronto a dare il suo contributo anche contro i blaugrana, attesi martedì prossimo allo stadio San Paolo per gli ottavi di finale d’andata di Champions League. Arriverà il danno oltre la beffa?