Tempo di lettura: 2 minuti

Castellammare di Stabia (Na) – C’è un video che riprende le drammatiche fasi dell’aggressione al carabiniere libero dal servizio che la scorsa notte è stato brutalmente aggredito da un branco di ragazzi colpevole di essere intervenuto per sedare una rissa che era scoppiata poco prima nel centro di Castellammare di Stabia (Napoli).

Alle 00.40 lo si vede camminare con il telefono tra le mani mentre riprendere gli scooter in fuga: su quei mezzi c’erano gli autori della rissa e lui stava provando a fotografare volti e numeri di targhe. In quell’istante gli piomba un mezzo addosso. Sono tre in sella, scendono e iniziano a picchiarlo tutti assieme. Pugni e calci e poi più volte colpito un casco alla testa.

Poi è stato un crescendo: prova a difendersi ma non riesce a trovare una via di fuga perché in molti si fermano e lo aggrediscono. Poi tramortito da altri calci riceve il colpo finale. Uomo con la maglietta bianca, ripreso in volto dalle telecamere, spunta dal nulla, afferra un pesante sgabello in ferro e lo colpisce in pieno alla testa. Lui crolla a terra tramortito e perde i sensi. E ancora calci e pugni fino a quando il branco si accorge che quell’uomo non reagisce più. Solo allora decidono di andare via.

C’è anche una scena emblematica: l’uomo che aveva lo sgabello tra le mani viene fatto allontanare in fretta da un altro ragazzo che allarga le braccia come a voler significare che ha esagerato e che le conseguenze sono state catastrofiche. Alla 00.42 il carabiniere è privo di sensi: dopo un minuto di follia gli scooter con in sella giovani senza il casco sfrecciano via veloce. Due persone si avvicinano all’uomo e provano a rianimarlo. La registrazione si interrompe. Ma per fortuna tutti i volti sono chiari: saranno presto individuati.

CARABINIERE LIBERO DA SERVIZIO INTERVIENE PER SEDARE UNA RISSA AGGREDITO… Castellammare (Napoli). Carabiniere libero da servizio interviene per sedare una lite, ma viene pestato a colpi di casco e sedie. Torna la movida violenta in villa comunale, a Castellammare di Stabia. L'episodio è avvenuto dopo la mezzanotte di ieri, con le strade stabiesi affollate per il venerdì sera.All'altezza della Cassarmonica è scoppiata una violenta lite tra giovani, il carabiniere (anche lui a passeggio) ha deciso di intervenire per fermare la zuffa, ma ne è diventato vittima. Sul caso indagano polizia e carabinieri, intervenuti subito dopo l'aggressione subita dal militare, che adesso è ricoverato in ospedale con un forte trauma cranico e altre ferite. L'aggressioneIl colonnello Francesco Novi, comandante del gruppo Torre Annunziata, ricostruisce la dinamica dell'aggressione: «La rissa è scoppiata per motivi di viabilità. Il carabiniere, 30enne in servizio alla stazione di Gragnano, è intervenuto per placare gli animi ma è stato a sua volta aggredito. Prima investito con uno scooter, poi picchiato con caschi, pugni e calci, fino al lancio di un tavolino in alluminio dietro la nuca. Il giovane appuntato è ricoverato in gravi condizioni per un brutto trauma cranico. In osservazione all'ospedale San Leonardo di Castellammare, è vigile e non è in pericolo di vita».

Publiée par Puntato , L’App degli Operatori di Polizia sur Samedi 1 août 2020