Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Moderati ma non troppo: spunta anche un leghista nella lista dei Moderati per De Luca. Si tratta di Pasquale Di Fenza, candidato con Salvini alle elezioni comunali 2018 a Marano. Fu il terzo dei più votati in città, ma si piazzò come primo dei non eletti del Carroccio (per una trentina di voti in meno rispetto al collega della Lega Lorenzo Abbatiello) non riuscendo ad entrare in Consiglio. Così come non è riuscito nonostante fosse in pole in un primo momento ad essere nominato coordinatore territoriale al posto di Luigi Baiano.  

Non l’ha spuntata nemmeno per le regionali. A luglio il suo addio alla Lega perché il partito aveva rifiutato la sua candidatura a consigliere regionale. “Poiché il partito ha una visione ed un modo di fare politica completamente diverso dal mio, non avallando la mia candidatura, mi ha costretto a lasciare il gruppo guardando altrove, anche perché in quest’ultimo periodo entrambi gli schieramenti hanno richiesto la mia presenza” le parole di Di Fenza prima del cambio di casacca per ambire allo scranno regionale. 

“Lascio il Partito a malincuore, non merito di essere trattato in questo modo perché veder rifiutata la candidatura non rientra nel mio modus operandi e soprattutto non rende migliore altri”. Una scelta quella del leghista rifiutato che col cuore però sembra c’entrare davvero poco.