Tempo di lettura: 3 minuti

Napoli – Giovedì 14 Febbraio presso “Il Museo del Sottosuolo” alle ore 19,30 ed alle ore 21,00 la Chiave di Artemysia presenta “La favola di Amore e Psiche”. Una delle storie d’amore più romantiche e struggenti di tutti i tempi viene messa in scena proprio nel giorno di San Valentino perché tutti possano immergersi, tramite uno spettacolo mozzafiato, nella dolcezza e nella bellezza del sentimento a cui tutti aneliamo, aprire il cuore e cullare l’anima per una sera. Lo spettacolo, il cui titolo completo è “Chimera: La favola di Amore e Psiche negli occhi di Dino Campana” nasce nell’Aprile 2012 dalla mano drammaturgica della regista Livia Berté per celebrare il grande artista Carmelo Bene nel decennale della sua morte. Per questo motivo al suo interno la storia viene arricchita da versi liberamente tratti dai Canti Orfici, cavallo di battaglia dell’attore.

I versi di Dino Campana vengono inseriti all’interno della “Favola di Amore e Psiche”, vero fulcro dello spettacolo, per creare continue e speciali suggestioni attraverso l’uso di sovrapposizioni e tecniche vocali. Questa lieve novità in campo teatrale si sposa egregiamente con una delle più antiche e carezzevoli Fiabe del passato. La storia di Apuleio viene ripercorsa fedelmente, seguendone i dettagli come i punti salienti, gli attori regalano corpo e volto al mito. A creare le suggestioni indispensabili per far calare lo spettatore in questo mondo fiabesco sono le immagini. Il paesaggio esterno, naturale conferisce forza e sincerità alla vicenda. La minimale ed incantevole chiave scenografica dello spettacolo, composta per lo più da luci non artificiali, fiaccole, bracieri riporta in un mondo passato e perduto. Il candore dei vestiti bianchi richiama quell’idea di purezza e dolcezza tipica della favola a lieto fine.

Infine a condurre in un’altra dimensione è la musica inedita, composta appositamente per questo spettacolo da Gianluca Rovinello, eseguita dal vivo con gli incantevoli suoni dell’arpa e del violino. Il tutto si svolge nella suggestiva e particolarissima location del “Museo del Sottosuolo” (del quale verrà fornita anche una breve spiegazione e visita guidata): antico rifugio bellico della seconda guerra mondiale. Uno dei luoghi della città dove anni di storia napoletana continuano a rivivere giorno dopo giorno nel sottosuolo napoletano come se restassero così, sospesi nel tempo. Ad eseguire le splendide musiche inedite i musicisti Gianluca Rovinello (arpa) ed Anna Rita Di Pace (Violino). In scena a dare vita agli splendidi personaggi della favola:Valerio Lombardi (Amore), Chiara Barassi (Psiche), Orentia Marano (Venere), Marilia Marciello (Sorella di Psiche), Fortuna Liguori (Sorella di Psiche), Livia Berté (Voce degli Inferi).

Lo spettacolo inizierà alle ore 19,30 ed alle ore 21,00. Si prega per questo il gentile pubblico di arrivare in sito10 minuti prima alfine di permettere uno scorrevole svolgimento della rappresentazione. Prezzo del biglietto 15 euro.