Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli è tra le 60 città italiane, oltre 2000 a livello europeo, che aderiscono alla Settimana Europea della Mobilità Sostenibile con diverse iniziative per sostenere la cultura della mobilità attiva.

Un mix di eventi ed iniziative culturali innestato da proposte di interventi infrastrutturali che a partire dai prossimi mesi puntano a rendere la città sempre meno dipendente dal trasporto veicolare privato, a vantaggio di quello collettivo e della mobilità ciclabile. Di particolare rilevanza l’intervento di potenziamento e controllo delle aree pedonali e zone a traffico limitato cittadine. Piazza del Gesù, completamente pedonalizzata si va aggiungere alle ztl del Centro Antico (area di via dei Tribunali) ed a quella dei Quartieri Spagnoli. Maggiore sicurezza e vivibilità per cittadini e turisti e possibilità di muoversi in bici ed a piedi. Sul versante delle infrastrutture ciclabili e del trasporto pubblico è praticamente ultimato il percorso ciclabile dell’Asse costiero (via Marina) e a breve sarà riattivato anche il servizio tramviario.

Prossima la realizzazione del collegamento corso Umberto – Centro Direzionale, passando per l’hub di piazza Garibaldi, con corsie ciclabili. In corso, invece, i lavori per la realizzazione della nuova pista ciclabile di Salita della Grotta fino alla stazione di Mergellina che, con il bypass di Piazza della Repubblica migliora la connessione con la ciclabile del Lungomare Caracciolo.

Riconfermato il servizio di Bike parking che prevede un sistema di convenzioni con numerose autorimesse cittadine aderenti alla rete APAAN-Confcommercio, per favorire la sosta breve in sicurezza delle bici. (sarà possibile parcheggiare la propria bici al costo di 1 euro per le prime due ore). A questi parcheggi si aggiungono anche quelli gestiti da ANM ed in particolare il parcheggio di interscambio di Bagnoli, Pianura e del Brin.

Avviato il servizio dei monopattini elettrici in modalità sharing, che sarà incrementato nei prossimi mesi con nuovi operatori. Ritorna a breve il Bike sharing con il servizio station based, in corso le ultime autorizzazioni all’effettivo posizionamenti degli stalli.

Sul versante legato ai temi della pianificazione è in via di completamento il PUMS, comprensivo di Valutazione Ambientale Strategica, e nei prossimi mesi si lavorerà per la redazione del Bici plan.