Tempo di lettura: 2 minuti

Udine – Nel post gara di ieri, dopo il pareggio per 1 a 1 del Napoli alla Dacia Arena con l’Udinese, il tecnico azzurro Carlo Ancelotti, risponde ai giornalisti in conferenza stampa, raccontandoci la sua sul match.

Partita a due facce – spiega Ancelotti – sicuramente meglio il secondo tempo, male invece il primo”. “Le risposte non ci sono state, specialmente ad inizio gara – continua il mister azzurro – reazione positiva nella ripresa, avevamo più idee”.

Alle spinose domande di rito su eventuali spaccature nello spogliatoio Ancelotti chiarisce nettamente la situazione che stanno vivendo i calciatori.

I calciatori non devono giocare per me ma per la maglia che indossano, in questo periodo sono un po’ nervosi è questo annebbia un po’ le idee però non ci sono spaccature all’interno della squadra”.

Su questo penso che i tifosi debbano stare tranquilli – continua il mister – non c’è nessuna spaccatura tra me e i calciatori, c’è solo la preoccupazione del periodo veramente complicato, però dobbiamo insistere ed aspettare che arrivi la scintilla che faccia ritrovare un po’ di serenità. Martedì può essere una serata importante da questo punto di vista”.

Per quanto riguarda invece il rapporto con la società, il tecnico tranquillizza l’ambiente.

La fiducia della società dal mio punto di vista la sento totale, sento il presidente tutti i giorni, si interessa ed è preoccupato come noi, ed è normale che siamo tutti preoccupati della situazione che stiamo vivendo, insieme però vogliamo risolverla”.