Tempo di lettura: 1 minuto

Napoli – Agguato in pieno giorno nel cuore del centro storico di Napoli. Alle 8,15 di oggi un killer misterioso ha fatto fuoco davanti all’ingresso di un bar all’incrocio tra via Toledo e via Pignasecca. Quando il killer è entrato in azione il tratto di strada era affollato da centinaia di persone: studenti, professionisti, anziani. Poteva essere una strage.

La vittima, Antonio Guarnieri, è stata subito trasportata al vicino ospedale Pellegrini: le sue condizioni sarebbero critiche. Poche ore prima, sempre in centro città, un ragazzo di 19 anni è stato gambizzato in circostanze ancora da chiarire. Almeno uno dei due raid potrebbe essere collegato all’omicidio di Alessandro Napolitano, il 30enne barista giustiziato ieri sera a Capodichino. I venti di una nuova faida di camorra tornano a soffiare tra i vicoli di Napoli.