Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – L’esito del tentativo di rapina è a dir poco drammatico e nella periferia nord di Napoli si consuma l’ennesima notte di sangue. Un ragazzo di 26 anni, Vittorio S., è stato ferito ieri sera da un colpo di pistola alla gamba sinistra mentre si trovava a poca distanza dall’ingresso della metropolitana di Chiaiano. La vittima, che non è pericolo di vita, ha riferito alle forze dell’ordine di essere stato ferito dopo aver reagito a un balordo che voleva portargli via soldi e telefonino.

La dinamica dei fatti è ad ogni modo ancora in fase di accertamento e proprio per questo motivo gli investigatori che stanno lavorando al caso hanno già provveduto ad acquisire le immagini registrate da alcuni impianti di videosorveglianza della zona. L’episodio, riportato dal quotidiano “Roma” di oggi, getta però nuove ombre e preoccupazioni su un quartiere, quello di Chiaiano, che negli ultimi mesi ha già vissuto delle allarmanti escalation di violenza.

Quanto ai fatti della scorsa notte, Vittorio S. si sarebbe trovato nei pressi della stazione della metropolitana linea 1 quando un balordo con il volto parzialmente travisato gli ha intimato di consegnare tutto quello che aveva con sé sotto la minaccia di una pistola. Il 26enne avrebbe quindi abbozzato un tentativo di reazione ma, lanciandosi sul suo aggressore, ne è scaturita una violenta colluttazione nel corso della quale è partito un colpo, forse accidentale, che ha raggiunto il giovane alla gamba sinistra. Trasportato all’ospedale Cardarelli, la vittima è stata medicata e giudicata guaribile in venti giorni. La caccia al rapinatore è intanto partita.