Tempo di lettura: 2 minuti

Torre del Greco (Na) – Altra mattinata di disservizi, rabbia, polemiche e ironia sui social. Siamo sui binari della Circumvesuviana, la linea ferroviaria che collega tantissimi comuni dell’hinterland napoletano. Ormai i disservizi e i disagi sono all’ordine del giorno e sul web gli utenti sfogano la propria frustrazione.
Soppressioni di treni sempre più frequenti e ritardi che ormai sono la regola. I viaggiatori denunciano anche la totale assenza di qualsivoglia comunicazione da parte della società che gestisce il servizio di trasporti. Ci sono viaggiatori della linea Poggiomarino-Pompei che raccontano sui social di un viaggio avvenuto negli ultimi giorni durato ben due ore e mezza con la soppressione non comunicata di ben due treni e il ritardo del terzo.

Tensione tra i fruitori del “servizio”, lavoratori e studenti, che alle volte scatenano vere e proprie proteste come quelle registrate stamattina a Torre del Greco, una delle città servite dall’Ente autonomo Volturno: ”Stamattina – lamentava un genitore all’addetto presente allo sportello – mio figlio e tanti suoi compagni sono arrivati a scuola con quasi un’ora di ritardo, senza che nessuno informasse dei problemi l’istituto. Non è la prima volta e con questo andazzo questi alunni rischiano una nota“.
I problemi della linea sono dovuti alla carenza di convogli a quanto testimoniato dal sindacato Orsa: “questa mattina – informa Gennaro Conte, referente della sigla sindacale – uno dei primi treni in transito si è rotto. In generale però quanto sta succedendo oggi è dovuto alla mancanza di materiale”.
Una carenza inammissibile, soprattutto se confrontata con il piano presentato ieri dall’Azienda: l’installazione delle reti wi-fi nelle stazioni della Circumvesuviana. Sembra quasi una presa in giro da parte dell’Eav, quasi a dire che almeno durante le lunghe attese gli utenti potranno navigare gratis su internet. Sfogando la propria rabbia sui social e dando vita a meme di tutto rispetto che spopolano in rete.