Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli – Qualche fischio e urla di dissenso: si respira aria di insofferenza intorno al Napoli. Una contestazione quella messa in atto dai tifosi, pochi dei quali nel pomeriggio hanno assistito all’allenamento al San Paolo. Una seduta a porte aperte promessa dalla società agli abbonati, ma interdetta alla stampa.
L’ammutinamento dei calciatori dopo i fatti post Salisburgo ovviamente ha creato un’atmosfera infuocata intorno alla squadra e non a caso i tifosi hanno puntato il dito principalmente contro i giocatori azzurri. Uno striscione con la scritta “Rispetto!” è stato esposto davanti all’ingresso dell’impianto di Fuorigrotta. Tra i cori di contestazione intonati dagli ultrà i più gettonati sono stati “Vergogna” e “Mercenari andate via“.