Tempo di lettura: 1 minuto

di Carlo Tarallo

Napoli – Si preparano a trascorrere l’ennesima notte all’addiaccio, i cittadini di Napoli Est. Prosegue infatti il presidio per impedire che vengano sversati altri rifiuti nel sito di stoccaggio dell’ex Icm, in via Nuova delle Brecce, gestito da Asia, la municipalizzata del Comune di Napoli che si occupa della raccolta dei rifiuti. Sono ormai settimane che le popolazioni dei quartieri della zona orientale di Napoli (Ponticelli, Barra, San Giovanni, Poggioreale), denunciano l’insostenibile situazione che si è prodotta a causa dell’accumulo di tonnellate di rifiuti organici in quel sito. Miasmi terribili, esalazioni, e il timore che quella che è diventata una vera e propria discarica a cielo aperto, nel pieno centro abitato, possa provocare danni alla salute, hanno spinto i cittadini a bloccare l’ingresso di camion pieni di rifiuti, consentendo solo il transito di quelli che escono dal sito di stoccaggio. La notte si annuncia difficile, ma i cittadini non hanno alcuna intenzione di mollare: sono stati affissi anche striscioni di protesta.