Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – I funerali di Guglielmo Celestini, il giovane deceduto cadendo nel vuoto da un muretto di via Aniello Falcone al Vomero, si terranno oggi pomeriggio alle ore 16 nella chiesa di San Vincenzo Pallotti.

Guglielmo, un ragazzo di appena 19 anni (ne avrebbe compiuto 20 tra pochi giorni), è morto la notte dell’8 febbraio dopo una festa al “Flame”, uno dei tanti locali che animano la vita notturna di via Aniello Falcone. La dinamica della tragedia non è ancora chiara. Nei giorni scorsi è stata effettuata l’autopsia sul corpo del giovane ma i risultati non sono ancora stati comunicati. Stando però a una prima verifica, sembrerebbe che gli esami abbiano accertato che Guglielmo non sia caduto di faccia ma di spalle. Indiscrezione che se fosse confermata sembrerebbe accreditare sempre di più l’ipotesi del tragico incidente.
A celebrare il rito funebre, alle 16, sarà il parroco della chiesa di San Vincenzo Pallotti, frequentata abitualmente dalla famiglia Celestino (la mamma è catechista), e dallo stesso Guglielmo che raccoglieva affetto e simpatie sia tra i ragazzi, con cui aveva giocato centinaia di partite a calcetto, che tra i sacerdoti della parrocchia che lo ricordano con grande commozione.
Alle 21.30 invece in segno di solidarietà i componenti del “Comitato di vivibilità cittadina” e altri residenti di Via Aniello Falcone illumineranno il luogo del tragico evento, accendendo decine di candele per omaggiare il ricordo del povero Guglielmo che in quella dannata sera ha perso la vita.