Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Stop alle auto euro 3  diesel a Napoli a partire da domani 1 ottobre. E’ quanto stabilito nella delibera dell’amministrazione de Magistris contro l’inquinamento atmosferico. In tarda serata la riunione a Palazzo San Giacomo e la decisione di fare dietrofront. Il provvedimento che sarebbe dovuto entrare in vigore nelle prossime ore è stato sospeso e rinviato al mese prossimo.

“Abbiamo verificato le centraline che registrano il livello di inquinamento sparse in città- ha spiegato l’assessore all’Ambiente, Raffaele Del Giudice al termine dell’incontro con gli altri assessori competenti – e visto che la situazione era buona, abbiamo stabilito di rinviare”.

A sollevare la questione dello stop alle auto nei giorni scorsi il consigliere comunale, Marco Gaudini che aveva chiesto di prorogare il permesso di circolazione data l’attuale situazione in cui versa la città. “Il divieto – aveva scritto in una nota inviata agli uffici competenti del Comune – avrà certamente sul trasporto pubblico, già congestionato dai protocolli per la pandemia, effetti di non poco conto. L’informazione e la comunicazione, inoltre, sono mancate del tutto. E’ necessario domandarsi quali conseguenze indesiderate e imprevedibili potrebbe avere adottare ora tale misura, visto anche il parco veicoli obsoleto della città”.

Una situazione che proprio in questi giorni è diventata ancora più critica non solo per la paura di una seconda ondata di contagi, ma anche per i mezzi pubblici che funzionano a singhiozzo, con la linea 1 della metropolitana che ha limitato la corsa a Dante-Piscinola. 

Al momento il disagio per i cittadini di non poter neanche utilizzare l’auto è stato scongiurato. Il blocco entrerà in vigore tra 30 giorni e prevede lo stop alle auto euro 3 diesel dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30 fino al 31 marzo.