- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti

La città ha bisogno di un grande palaeventi che sia ovviamente destinato allo sport ma anche ad altro. Stiamo studiando varie opzioni, ma nel 2024 sceglieremo perché per noi è una priorità”. Lo ha detto il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, in occasione dell’inaugurazione della nuova sede sociale della GeVi Napoli basket, ricordando che la “realtà napoletana del basket ha una storia importante ed è legata all’immagine della nostra città e adesso ci sono una proprietà e un management di alto livello che stanno facendo molto bene per la squadra e per Napoli”. Una gestione che – ha evidenziato Manfredi – “l’amministrazione sta sostenendo fortemente perché Napoli ha bisogno di una squadra che sia ai vertici e che sia vincente e ora questo sogno si sta realizzando: è un percorso che è iniziato e che andrà avanti insieme. L’amministrazione sarà sempre al fianco della società”.
Manfredi ha sottolineato come, sebbene la passione napoletana per il calcio “spesso oscura un po’ il basket e gli altri sport”, l’assegnazione del titolo di Capitale europea dello sport 2026 “è la dimostrazione di come noi intendiamo lo sport nella consapevolezza che tutto il movimento va sostenuto. Napoli è una città che vive di sport, è amica di tutti gli sport che è soprattutto un grande fattore di aggregazione sociale e di educazione per i giovani e in questo noi crediamo moltissimo”.