Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Vittoria importante per il Napoli contro la Sampdoria. Un 2-0 che fa ridere Mertens ma anche Ancelotti, il cui obiettivo primario era proprio quello di incassare meno gol possibili. Kostas Manolas, lasciato in panchina nel match vinto dagli azzurri contro i blucerchiati, si è detto soddisfatto per gli zero gol incassati: “La vittoria sulla Samp rappresenta un segnale positivo – ha raccontato il centrale in esclusiva a Sky Sport – soprattutto perché abbiamo vinto senza subire gol. Se vuoi arrivare in alto, non puoi permetterti di sbagliare questo tipo di match. Alla fine sono questi i punti che contano per vincere il campionato”.

Lotta a tre Napoli, Juventus e Inter: “E’ ancora troppo presto per dirlo. L’Inter aveva un calendario facile, mentre noi abbiamo giocato a Firenze e a Torino con la Juventus. Abbiamo avuto le partite più difficili di tutti, ma non si può ancora dire nulla. Nel calcio non si sa mai”.

Scudetto: “Certo che c’è. Il Napoli lotta ogni anno per lo scudetto. Ma è presto per dire grandi parole, dobbiamo dimostrare sul campo di essere pronti. La squadra più forte resta sempre la Juve, però noi abbiamo grande qualità e lotteremo in ogni partita per vincere”.

Gol subiti: “Ma il lavoro difensivo non dipende solo dai due difensori. Si difende sempre in 11 per avere risultati. Koulibaly è un grandissimo giocatore, così come Maksimovic e Luperto. Daremo il massimo per ottenere grandi risultati”.