Tempo di lettura: 5 minuti

La mostra propone un duplice viaggio: nei linguaggi della rappresentazione e tra gli innumerevoli frammenti visivi che hanno formato l’immaginario italiano, l’album mentale delle generazioni che hanno attraversato il Novecento. Le immagini, tutte le immagini, non sono solo pratiche intermediarie tra il reale e il nostro immaginario, ma sono costituite insieme da reale e immaginario. In un processo di lungo periodo, in cui il Luce ha avuto un ruolo centrale, si e’ giunti alla costruzione di quell’immaginario mediatico che molti oggi confondono o sostituiscono con la realtà’ stessa. Non si racconterà’ dunque la storia d’Italia, ma si cercherà’ di mostrare come la storia abbia interagito con le immagini, come cioè’ gli eventi e i fenomeni della storia siano stati rappresentati e quindi percepiti – con entusiasmo, indifferenza, curiosità – lasciando tracce nella nostra memoria.

  • PAN | Palazzo delle Arti Napoli
    Dal lunedi’ al sabato dalle ore 9.30 alle ore 19.30
    La domenica e i giorni festivi dalle ore 9.30 alle ore 14.00 – Martedi’ chiuso
    dal 18 ottobre 2017 al 28 gennaio 2018
    Genesi
    di Sebastião Salgado
    Genesi è l’ultimo grande lavoro di Sebastião Salgado, il più importante fotografo documentario del nostro tempo. Uno sguardo appassionato, teso a sottolineare la necessita’ di salvaguardare il nostro pianeta, di cambiare il nostro stile di vita, di assumere nuovi comportamenti piu’ rispettosi della natura e di quanto ci circonda, di conquistare una nuova armonia. Un viaggio alle origini del mondo per preservare il suo futuro.
  • Ingresso a pagamento
    dal 9 al 16 novembre
    Anni “70 | Il volto mancante di Napoli
    Mostra fotografica di Vincenzo Starnone
    Foyer
    Nel 1968 Vincenzo Starnone ha quindici anni. Due, fin da adolescente, le sue passioni predominanti: una e’ la politica, non intesa – almeno inizialmente – nell’alveo della rappresentanza parlamentare e sempre e comunque concepita come strumento di trasformazione radicale del mondo in senso egualitario e libertario – per cui a quindici anni intraprende convintamente la sua militanza nelle file del gruppo anarchico napoletano Kronstadt -; l’altra e’ la fotografia. Niente di piu’ naturale percio’ per lui andare in giro per cortei ed immortalare i volti e le bandiere, i gesti strepitanti e i cartelloni con gli slogan. Niente di piu’ naturale per lui mettere insieme i suoi due mondi: quello della militanza e del fare comunita’ e quello del racconto realistico per mezzo della luce.
  • Ingresso libero
    dall’11 novembre al 3 dicembre 2017
    Immaginario
    Mostra di Gennaro Vallifuoco
    Inaugurazione sabato 11 novembre, dalle 17.00 alle 19.30
  • Loft
    La mostra “Immaginario” rappresenta per Vallifuoco la summa del lavoro svolto quale mens creativa al servizio di operazioni culturali come quelle che lo hanno visto protagonista al fianco di Roberto De Simone, per il quale ha firmato le illustrazioni di diversi volumi, tra cui i tre pubblicati per Einaudi nella prestigiosa collana I Millenni, ammiraglia della casa editrice, ideata nel 1945 da Cesare Pavese.
  • Ingresso libero
    MASCHIO ANGIOINO
    dal lunedi’ al sabato 10:00 – 19:00 – domenica 10:00 – 14:00
    Cappella Palatina del Castel Nuovo, dall’11 ottobre 2017 al 28 gennaio 2018
    Esposizione monografica delle opere di Antonio Ligabue
    La mostra propone, attraverso oltre ottanta opere, un excursus storico e critico sull’attualita’ dell’opera di Ligabue che, seppur incentrata su pochi temi sempre ripetuti e sempre rinnovati, rappresenta ancora oggi una delle punte piu’ interessanti dell’arte del Novecento.
    Ingresso a pagamento, con sconto in abbinamento con la visita al Museo Civico
  • SAN SEVERO AL PENDINO
    via Duomo, 286 – apertura dal lunedi’ al sabato ore 9.00-19.00
    dal 28 ottobre al 14 novembre
    Cipro – Memoria interdetta
    La distruzione del patrimonio culturale dell’isola di Cipro in seguito all’occupazione turca, nel luglio del 1974, conseguenza di un colpo di stato orchestrato dall’allora regime greco dei colonnelli, e l’avvio di un processo di recupero e salvaguardia dei beni artistico-religiosi esistenti nella parte nord dell’isola. Grazie ad un programma scientifico di raccolta dati, catalogazione ed archiviazione fotografica, portata avanti da un gruppo di esperti, si cerca di salvare quanto attualmente ancora rimane del patrimonio artistico religioso nella regione occupata.
    Ingresso libero
  • CASTEL DELL’OVO
    Dal lunedi’ al sabato ore 9.00 – 19.30 (ultimo accesso ore 18,45)
    Domenica e giorni festivi ore 9.00 – 14.00 (ultimo accesso ore 13,15) – ingresso libero
    dal 27 ottobre al 2 dicembre
    Opus Alchymicum
    Mostra di Lolita Timofeeva
  • Sale Espositive
    mostra personale dell’alchemica artista lettone Lolita Timofeeva, poetessa, raffiguratrice dell’indagine dimensionale metafisica del mondo e della simbologia archetipica della realta’.
  • Ingresso libero
    Dal 2 al 19 novembre
    De signis
    Mostra di Lucio Iezzi
  • Sala delle Carceri
    A cura di Simona Perchiazzi. In mostra circa un centinaio di opere di design in argento ed alluminio, lavori rappresentativi di una straordinaria ricerca sull’evoluzione delle geometrie complesse sino alla loro astrazione. La ricerca di Iezzi e’ sintesi di inquietudini espressive accolte e tradotte da una molteplicita’ di mezzi, di capacita’ e di intuizioni. Una ricognizione tra esiti di prassi sviluppate in differenti ambiti di sperimentazione, a contatto con svariate tecniche di laboratorio dove differenti materie assumevano il senso di una concretezza vitale grazie alla sorprendente capacita’ del gesto manuale di realizzare il pensiero.
  • Ingresso libero
    dal 5 al 12 novembre
    Carreras per Napoli
    Sale delle Terrazze
    Prima mostra personale dell’artista catalano in Italia, tappa conclusiva del progetto di residenza d’artista che ha visto Genis Carreras ospite nel cuore di Napoli. Confronto creativo tra una citta’ dalle innumerevoli fonti di ispirazione e le molteplici sensazioni suscitate nell’animo dell’artista che ha avuto modo di osservare, vivere ed elaborare il territorio attraverso l’esperienza diretta. Venti opere inedite, ispirate al contesto vissuto, indagano e raccontano il tessuto urbano.
  • Ingresso libero
    CASINA POMPEIANA
    dal 19 ottobre al 11novembre
    Oltre l’incanto
    Mostra di Claudia Mazzitelli
    Ingresso libero