Tempo di lettura: 2 minuti

Pescara – Ennesimo tonfo del Napoli Primavera, che perde anche lo scontro diretto per la salvezza contro il Pescara e sprofonda sempre in classifica. Dopo la sconfitta del Chievo Verona (penultimo) ad Empoli, la formazione di Baronio aveva un motivo in più per imporsi in Abruzzo, ma i padroni di casa hanno avuto la meglio con una rete di Martella. 

Nel primo tempo il gioco latita, complice forse un po’ di paura da parte di entrambe le formazioni di sbagliare. La migliore occasione capita sui piedi di Zanon, che dopo un intervento di Sorrentino trova il tap-in sotto misura ma viene fermato dal palo.

Nella ripresa il Pescara alza il ritmo. All’ora di gioco Pavone viene servito da Blanuta e calcia forte rasoterra: si fa trovare pronto Idasiak. Lo stesso portiere partenopeo si fa sfuggire un pallone velenosissimo su cross di Quacquarelli, ma nessun giocatore pescarese ne approfitta: spazza Tsoungui. La rete decisiva dei padroni di casa arriva all’79esimo. Pavone pesca Martella sul filo del fuorigioco: 1-0 per i delfini! Nel finale gli azzurri cercano il pareggio disperato ma non creano vere occasioni da gol. Finisce così: 1-0 Pescara. Di seguito il tabellino del match.

PESCARA-NAPOLI 1-0

Marcatori: 79′ Martella (P)

PESCARA: Sorrentino, Martella, Quacquarelli, Marfini, Diallo, Camilleri, Mane, Diambo, Pavone, Masella (70′ Mercado), Blanuta. All: Legrottaglie

NAPOLI: Idasiak, Costanzo, Senese, Manzi, Tsoungui (80′ Vrakas), Zanon, Virgilio, Zedadka, Labriola (70′ Marrazzo), Vianni (70′ Sgarbi), Palmieri. All: Baronio

Ammoniti: Costanzo (N)

Espulsi: