Tempo di lettura: 3 minuti

Firenze – Sette su sette. Ventuno punti su ventuno. Il Napoli sbanca l’Artemio Franchi di Firenze vincendo 2-1 contro gli uomini di Italiano e resta in testa alla classifica a punteggio pieno. Partita vivace che cambia al minuto 28, quando sugli sviluppi di un corner, Martinez Quarta porta in vantaggio la viola. Poi la reazione del Napoli. Al 38′ Dragowski para un rigore a Insigne ma poi arriva Lozano e firma il gol del pari. Al 46′ Osimhen va vicino al raddoppio. Secondo gol che arriva a inizio ripresa con Rrahmani

Partita – Al 18′ primo lampo della Fiorentina con Duncan che prova a penetrare dalla sinistra, appoggia su Pulgar che lascia partire un gran tiro da fuori area: Ospina c’è, si distende e manda a lato. Al 22′ ci prova il Napoli: angolo battuto dalla sinistra da Insigne, Anguissa svetta su tutti e colpisce di testa ma la palla finisce sulla traversa. Alla mezz’ora arriva il vantaggio dei padroni di casa: angolo battuto dalla sinistra dalla Fiorentina, palla lunga a cercare Vlahovic dall’altra parte dell’area di rigore del Napoli. L’attaccante viola mette in mezzo col sinistro, arriva Martinez Quarta in girata e mette dentro. Al 36′ calcio di rigore per il Napoli: palla lunga di Fabian Ruiz per Osimhen, che parte in velocità, entra in area, Martinez Quarta non può far altro che far fallo. Dal dischetto va Insigne ma Dragowski para il rigore, sulla respinta è ancora il capitano del Napoli che prova, di testa, ad andare in gol ma ancora una volta però il portiere viola riesce ad allontanare il pericolo. A quel punto Lozano riesce a insaccare e sigla l’1-1. Allo scadere della prima frazione grande giocata di Osimhen cercato e trovato da Zielinski, l’attaccante del Napoli prova il capolavoro in rovesciata ma la palla finisce fuori di poco.

A inizio ripresa il Napoli dopo 5 minuti trova subito il vantaggio grazie a uno schema su calcio piazzato. Sulla palla Insigne, Zielinski sembra disinteressarsi, poi torna e batte lungo a cercare Rrahmani che in tuffo, di testa, batte Dragowski. Due minuti più tardi il Napoli vicino al tris. Insigne prova a cercare in area Osimhen, il nigeriano prova la conclusione di prima ma colpisce l’esterno della rete della porta difesa da Dragowski. La Fiorentina risponde subito e va vicina al pari: mischia incredibile nell’area di rigore del Napoli, Milenkovic prova a servire un compagno nessuno ci arriva, e la difesa azzurra sbroglia. Al 62′ altra occasione per allungare per gli uomini di Spalletti: palla in velocità per Osimhen che semina il panico sulla fascia destra superando Martinez Quarta, entra in area e mette in mezzo ma Elmas non ci arriva. A venti minuti dalla finr Politano salta Biraghi, lotta contro Martinez Quarta e va al tiro: palla fuori di poco. Napoli ancora vicino all’1-3.

 

FIORENTINA-NAPOLI 1-2 

Reti: 28′ Quarta (F), 38′ Lozano (N), 50′ Rrahmani (N).

Fiorentina (4-3-3): Dragowski; Odriozola (77′ Benassi), Milenkovic, Quarta, Biraghi; Bonaventura (77′ Kokorin), Pulgar (65′ Torreira), Duncan (77′ Maleh); Callejon (57′ Sottil), Vlahovic, Nico Gonzalez. All.: Italiano.

Napoli (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Rrhamani, Koulibaly, Mario Rui; Anguissa, Fabian Ruiz (84′ Mertens), Zielinski (57′ Elmas); Lozano (57′ Politano), Osimhen (84′ Petagna), Insigne (70′ Demme). All.: Spalletti.

Ammoniti: Bonaventura (F), Martinez Quarta (F), Pulgar (F), Anguissa (N), Mario Rui (N).