Tempo di lettura: 3 minuti

Napoli – Loredana Simioli non ce l’ha fatta. L’attrice e artista napoletana è morta nelle scorse ore all’età di 45 anni dopo una lunga battaglia contro il cancro, iniziata nel 2017 e portata avanti con caparbietà e tenacia. Sorella dello speaker radiofonico Gianni Simioli, Loredana ha affrontato la malattia con dignità e determinazione. Dopo mesi di chemio e radioterapie nel reparto di Ginecologia dell’ospedale Cardarelli, negli ultimi tempi la situazione è peggiorata fino al drammatico epilogo.

Lo scorso ottobre 2018, Loredana presentò nella sala Mediterraneo del Cardarelli un videoclip carico di forza, energia e voglia di vivere, girato nei corridoi del Day Hospital, dove ogni giorno sono circa una sessantina le persone che si sottopongono alle chemioterapie (almeno 13mila in un anno), con le flebo delle terapie che diventano pali per la lap dance. Nel video insieme a Loredana anche altri pazienti oltre a infermieri, medici e guardie giurate.

Lo stile del video, le scelte artistiche, la leggerezza del racconto sono intenzionali, quasi a rappresentare una forza catartica a ribaltare il gioco di potere tra malato e malattia, in cui il malato si prende gioco della malattia stessa perché, anche se non guarisce, ne prende il controllo difendendo la bellezza della propria vita contro la forza distruttiva della patologia. Ecco allora l’ironia, i colori, la musica tutto orientato ad affermare la forza di vivere e della propria volontà su tutto il resto e sulla possibilità, talvolta convinzione, di vincere e di guarire.

Ci ha lasciati oggi Loredana Simioli, sorella del mio fraterno amico Gianni, al termine di una lunga lotta contro il cancro. Ha affrontato la malattia con dignità e determinazione, dimostrando tutta la sua forza. Oltre che una attrice di valore, era anche una grande donna che mancherà non solo alla sua famiglia ma a tutti i napoletani che l’hanno conosciuta e ne hanno apprezzato le sue doti umane e artistiche”. E’ quanto scrive su Facebook Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi. “Per tutti coloro che vorranno rivolgerle un ultimo saluto domani alle 18,00 si terranno i funerali in forma laica presso la sala Gemito, sita al II piano della Galleria Principe di Napoli, di fronte il Museo Archeologico Nazionale, dove, a partire dalle 17,00, sarà allestita la camera ardente“.

Commovente anche il ricordo di Radio Marte, l’emittente radiofonica dove Gianni Simioli lavora da anni: “Radio Marte si stringe intorno a Gianni Simioli e alla sua famiglia, per la perdita dell’amatissima sorella Loredana, grande talento del cinema, del teatro e dell’arte di essere veri napoletani”.  “Loredana non c’è più – scrive il conduttore Gigio Rosa -, ma ci sarà sempre, con il suo contagioso sorriso, il suo talento di attrice, quella comicità sempre amata da tutti, talento di mamma e di donna, con la sua straordinaria passione, oltre ogni prevedibile schema, con la genialità di famiglia ed un coraggio che proveremo a spiegare, a raccontare, ad insegnare. Perché lei è stata tutto questo e molto, molto di più. Ciao Lò”.