Tempo di lettura: 3 minuti

Genova – Cinque partite e cinque vittorie: il Napoli di Luciano Spalletti cala il poker contro la Sampdoria (4-0) e si porta da solo in vetta alla serie A. Un’autentico schiacciasassi l’armata di Spalletti che infila la quinta vittoria stagionale e si ritrova a punteggio pieno primeggiando in campionato. Una nuova prova di forza in cui si è distino Anguissa, il centrocampista preteso dal tecnico e che per il momento lo sta ripagando con prestazioni importanti in campo. La partita contro i blucerchiati non ha praticamente storia, con gli azzurri capaci di amministrare per poi accelerare e affondare. Osimhen sblocca la gara al 10′. Chance per il pari Samp con Silva e Yoshida, ma al 39′ Fabian Ruiz raddoppia. A inizio ripresa Osimhen fa doppietta, e prima dell’ora di gioco Zielinski cala il poker chiudendo la sfida.

Partita – Di Osimhen la prima colossale chance (il nigeriano spreca tutto solo contro Audero), ma proprio lui segna il vantaggio su cross di Insigne poco dopo. La Samp è però pericolosa almeno due volte. Ospina salva con due grandi parate in fila su Silva dal limite e, sul corner successivo, su Yoshida di testa. Il bis lo firma Ruiz:  Insigne riceve un cross dalla sinistra e controlla in area: tocco arretrato per Fabian che calcia dal limite da posizione centrale. Mancino basso, di interno e diretto alla destra di Audero. 

Nella ripresa non si ferma il Napoli. Al 49′ Lozano crossa basso e arretrato dalla destra, in area c’è Osimhen che segna facilmente il terzo gol. Dieci minuti più tardi arriva anche il poker: ancora Anguissa dominante in mezzo, vince il contrasto e allarga per Lozano che serve il secondo assist di giornata per Zielinski che calcia forte dal centro destra dell’area. una botta sul primo palo che non lascia scampo ad Audero.

Sampdoria-Napoli 0-4

Reti: 10′ 49′ Osimhen, 39′ Ruiz, 59′ Zielinski.

Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski (70′ Bereszynski), Colley, Yoshida, Augello; Candreva, Thorsby (70′ Askildsen), Silva (54′ Ekdal), Damsgaard; Caputo, Quagliarella (54′ Torregrossa). A disposizione: Ravaglia, Falcone, Chabot, Ciervo, Dragusin, Ferrari, Murru, Trimboli. Allenatore: D’Aversa.

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani (47′ Manolas), Koulibaly, Mario Rui; Fabiàn, Anguissa; Lozano (80′ Ounas), Zielinski (67′ Elmas), Insigne (67′ Politano); Osimhen (80′ Petagna). A disposizione: Meret, Marfella, Jesus, Malcuit, Zanoli. Allenatore: Spalletti.

Arbitro: Valeri di Roma 2. 

Assistenti: Galletto e Rossi di Rovigo. 

Quarto ufficiale: Volpi di Arezzo. 

Var: Di Paolo di Avezzano. Avar: De Meo di Foggia.

Ammoniti: Damsgaard, Colley, Depaoli.

Foto Ssc Napoli