Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Maxi-voragine a Chiaiano, il quartiere della periferia nord di Napoli sprofonda sotto il peso del maltempo e dell’incuria. Il 16 ottobre in via comunale Santacroce ad Orsolone è infatti quasi del tutto sprofondato un ampio piazzale che sorge a pochi passi da alcuni fabbricati. “I vigili del fuoco nel rapporto precisavano che “detti fenomeni sono stati causati presumibilmente da notevoli infiltrazioni d’acqua dalla fogna cittadina”. Siamo molto preoccupati”. A lanciare l’allarme è Apostolos Paipais, presidente della Municipalità 8.

Le condizioni meteorologiche di queste ore – denuncia Paipais – impongono forte attenzione nei confronti del rischio idrogeologico e, nella situazione appena descritta, ricorrono tutti i presupposti per un elevato rischio di dissesto con conseguenze anche gravi per la statica dei fabbricati e, quindi, per l’incolumità di persone e cose. Abbiamo chiesto l’attivazione di un’unità di emergenza con la convocazione di una riunione ad horas per adottare misure necessarie a mettere in sicurezza i luoghi, scongiurando così eventuali dissesti idrogeologici conseguenti all’evento”.

Il presidente della Municipalità 8 ha quindi inviato la nota in questione al Servizio Ciclo Integrato delle Acque del Comune di Napoli, che nell’immediatezza dei fatti ha ispezionato la fogna dissestata e attualmente sta eseguendo i lavori alla fogna); ad Acqua Bene Comune (Abc); al Servizio Difesa Idrogeologica del Territorio – Area Tutela del Territorio del Comune di Napoli; al Dipartimento Sicurezza – Servizio Protezione Civile del Comune di Napoli; e ai vigili del fuoco. Resta adesso da capire chi di loro raccoglierà l’appello prima che sia troppo tardi.