Tempo di lettura: 3 minuti

Procida (Na) – Venticinque posti del mondo da visitare nel 2022 sono quelli selezionati dal National Geographic e presentati nella edizione online del magazine americano. Venticinque delle destinazioni globali da visitare nel post pandemia, divise in cinque sezioni: natura, avventura, sostenibilità, cultura e storia in un elenco che celebra una serie di siti Patrimonio dell’Umanità in onore dei 50 anni di impegno dell’Unesco nella salvaguardia dei tesori culturali e naturali. Tra le mete selezionate ce ne è anche una italiana, l’isola di Procida, inserita tra i luoghi migliori per cultura e storia in virtù della nomina a Capitale Italiana della Cultura; per l’isola del golfo di Napoli si sottolinea come lo slogan della iniziativa scelto prima della pandemia “La cultura non isola” sembra oggi particolarmente azzeccato: “Procida prevede di utilizzare il suo anno sotto i riflettori per illustrare l’importanza della cultura, in particolare in tempi di incertezza” scrivono i redattori del National Geographic. Tra gli altri luoghi selezionati ce ne sono alcuni le cui bellezze ed ecosistemi sono in pericolo come il lago Baikal in Russia, la regione di Victoria in Australia, il Belize e la Namibia o il nord del Minnesota dove l’inquinamento luminoso è pressoché scomparso o l’isola nazione di Palau nel Pacifico occidentale dove i turisti al loro arrivo devono sottoscrivere un documento, scritto dai bambini del luogo, in cui si impegnano durante la loro permanenza a non inquinare o ancora la Seine à Vélo, la ciclovia di 400 chilometri che unisce Parigi al mare o il Yasunì National Park, la riserva di 4000 miglia quadrate nell’Ecuador orientale dove la Francia sta conducendo la lotta contro la deforestazione. Tra i luoghi segnalati per ragioni storiche e culturali, oltre a Procida, ci sono la montagna di Jingmai, nel sud ovest della Cina, uno dei paesaggi culturali più antichi di quel paese destinato a diventare uno dei prossimi siti del patrimonio mondiale dell’Unesco per il 2022 e le cui antiche piantagioni di tè sono le più grandi coltivate artificialmente al mondo, l’isola di Hokkaido in Giappone (dove si parla la lingua Ainu, considerata a rischio di estinzione), mentre tra i posti consigliati per un viaggio in famiglia figurano la regione di Lycia in Turchia, la città di Granada, ed il fiume Danubio, consigliato per una vacanza in barca. “Navigare sul Danubio può sembrare un viaggio in un regno di fiabe, con le sue vedute di castelli, città medievali e palazzi signorili che contribuiscono a dare vita alla storia europea“.