- Pubblicità -
Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli – Nessuna aggressione al trapper Young Signorino, il 29 luglio scorso, nei pressi della stazione centrale di Napoli. A smentire la notizia, che si era diffusa su social e siti d’informazione, è lo stesso artista. Sulla pagina Facebook del locale napoletano dove Young Signorino avrebbe dovuto esibirsi veniva spiegato che l’evento era stato annullato “per motivi che non competono a noi”.