Tempo di lettura: 2 minuti

Il sindaco di Nola Gaetano Minieri è pronto ad azzerare la giunta comunale per varare un nuovo esecutivo cittadino. In realtà è una richiesta (sempre più insistente) che arriva dal gruppo Uniti per Nola (prima forza politica in Consiglio comunale) che fa capo ad Antonio Tufano (candidato alle prossime elezioni regionali). Via i tecnici voluti dal sindaco Minieri. Dentro i politici. Tra i più attivi in queste ore Rino Barone, ex presidente del Consiglio comunale. Stasera (al massimo nella giornata di domani) dovrebbe essere convocato il tavolo di maggioranza per procedere alla nomina dei nuovi assessori. Anche se una parte della maggioranza (Pd e Più Nola) spinge per far slittare il rimpasto a dopo le elezioni regionali.

Questo lo schema di accordo: tre assessori andranno al gruppo Uniti per Nola, due al gruppo Più Nola (Vincenzo Iovino) mentre al gruppo di area Pd (vicini a Massimiliano Manfredi) andranno presidenza del Consiglio (Francesco Pizzella) più un assessore. Dell’attuale squadra di assessori si salverà solo Ruggiero Iovino, delega agli Affari generali e Personale. Poi tutti assessori politici per preparare la lunga campagna elettorale per le regionali. Resterebbe fuori dall’esecutivo Antonio De Lucia (fresco di adesione a Fratelli d’Italia). Ma pare che proprio l’assessore Iovino dovrebbe essere caricato in quota De Lucia. 

di Pasquale Napolitano