Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Due secondi posti per Federica Pellegrini nelle gare dell’ISL (International Swimming League) la manifestazione in svolgimento a Napoli nella piscina Scandone con oltre 300 atleti e 120 medagliati di Tokio. Non ha tradito le attese del pubblico partenopeo nella seconda giornata di gare, dopo il positivo esordio di giovedì sera. Posto d’onore nella gara a lei più congeniale, ossia i 200m stile libero e ancora un secondo posto nella staffetta che in ultima frazione ha trascinato la sua squadra, l’Aqua Centurions, al secondo posto. La ‘divina’ punta ora a partecipare alla final four di Eindhoven (Olanda) in novembre prima di ritirarsi. Nella terza giornata di gare della manifestazione, promossa dall’imprenditore ucraino, Konstantin Grigorishin, ci sarà spazio dedicato ai figli dei lavoratori della Whirlpool di Napoli i cui operai sono impegnati in una lunga vertenza sindacale che coinvolge famiglie e bambini. L’International Swimming League vuole essere vicino a questa realtà in sofferenza ed aprirà le porte ad una parte importante della storia sociale della città, prima di una serie di iniziative che vedrà protagonista Isl sul territorio napoletano e non solo. I bambini incontreranno i campioni in gara che poi andranno a conoscere le realtà territoriali più belle ma anche le storie sociali della città a testimonianza di come attraverso lo sport si voglia mandare un messaggio di inclusione e di come le grandi stelle siano sensibili alle realtà in cui gareggiano.