Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli – Avrebbe abusato più volte della figlia minore a partire dal 2016. Quattro anni da incubo per la ragazzina terminata ieri sera, martedì 24 marzo, quando su delega della Procura della Repubblica di Napoli, gli agenti della Squadra Mobile partenopea hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli, nei confronti di C.P., di anni 45, gravemente indiziato del reato di violenza sessuale aggravata commessa in danno della propria figlia minore.

Le indagini condotte dalla Squadra Mobile, con il coordinamento della Sezione IV (fasce deboli) della Procura della Repubblica di Napoli, hanno permesso di acquisire gravi indizi a carico dell’uomo che, dal 2016 a tutt’oggi, approfittando della condizione di soggezione e timore della figlia minore, ha costretto quest’ultima a subire atti sessuali.