Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Personaggio di culto, icona di libertà e uomo amato in tutto il mondo. Inaugurata oggi una via dedicata a Bud Spencer, la prima nel mondo. Grande festa a Fontevivo, in provincia di Parma per l’inaugurazione di via Carlo Pedersoli. Presente per l’occasione anche il figlio, Giuseppe, insieme all’intera comunità riunitasi per onorare il grande attore, a quasi tre anni dalla scomparsa. E non solo. E’ stata inaugurata, a Livorno, una statua dedicata all’indimenticabile artista, alla presenza anche degli altri due figli Cristiana e Diamante. 

Insomma, dopo la statua alta cinque metri nel centro di Budapest, l’Italia si ricorda finalmente di uno dei suoi attori più famosi al mondo. Necessita ricordare che il famoso ‘gigante buono’ con i suoi 1,92 metri di altezza per 130 chili e 47 di piede, nasce a Napoli nel 1929. E’ stato un vero Vesuvio, capace di riscaldare i cuori nelle vesti di attore, atleta, scrittore e soprattutto di ambasciatore della napoletanità nel mondo. In suo ricordo, lo scorso anno è stata eretta una scultura linea nel territorio partenopeo, intitolata semplicemente Bud. Vien da se’ pensare come mai il Comune di Napoli non abbia preso in primis l’iniziativa di dedicare una strada al gigante dal cuore partenopeo. La sua era una filosofia di vita che affondava le radici nella cultura napoletana, ha fatto ridere e sorridere intere generazioni, le sue interpretazioni hanno segnato la storia della cinematografia italiana.