Tempo di lettura: 2 minuti
Napoli – L’hanno picchiata, le hanno tirato i capelli, hanno sfasciato alcune sedie, il tutto mentre visitava un bambino che terrorizzato è scappato in lacrime. Questo quanto accaduto a una dottoressa pediatra dell’ospedale per bambini Santobono di Napoli. Ieri pomeriggio si sono vissuti momenti di panico al nosocomio della zona collinare di Napoli. Una dottoressa al pronto soccorso ha preso in cura una bimba di 15 mesi che aveva una vite dell’orecchino incastrata nel lobo dell’orecchio sinistro. Era un codice verde, senza nessuna emergenza. Sta di fatto che il medico ha visitato accuratamente la piccola, le ha dato una pomata e poi ha riferito ai genitori di attendere. Se non fosse passato il dolore si sarebbe dovuto procedere chirurgicamente con una sedazione blanda. Pochi minuti dopo, la bimba toccandosi l’orecchio, è riuscita a far scivolare fuori dal lobo la vite. Un po’ lo spavento e un po’ il dolore ha iniziato a piangere. Così è scattata la furia dei suoi genitori che hanno raggiunto la dottoressa e l’hanno malmenata ritenendola colpevole dei dolori arrecati alla bimba. Soccorsa da altri medici la dottoressa è stata medicata e refertata per ecchimosi al volto e al cuoio capelluto. All’arrivo della polizia i due erano già scappati. È stata sporta una denuncia e si sta cercando di risalire agli aggressori.