Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – “Più big di De Luca…”, scherzano gli organizzatori Pd a lavoro in queste ore per la Conferenza programmatica che si terrà il 10 e 11 luglio all’Ippodromo di Agnano. In scaletta parlamentari e ministri, tra cui Gaetano Manfredi, Giuseppe Provenzano e Vincenzo Amendola. Per il gran finale l’intervento sabato pomeriggio del Governatore, Vincenzo De Luca. Ad aprire invece sarà venerdì il presidente Pd, Paolo Mancuso, giorno in cui interverrà anche il vicepresidente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola.

“Idea Napoli” – il nome scelto per la due giorni dem – vedrà 18 tavoli tematici: da quello sulla Scuola, presieduto dalla professoressa universitaria Maria Luisa Iavarone, mamma di Arturo – il ragazzo accoltellato da una baby gang nel 2017 a Napoli – a quello sulle Politiche fiscali con Marco Esposito. Diciotto settori su cui si è cominciato a lavorare a gennaio ed anche durante il Covid in modalità remoto. Tutti i presidenti in occasione della due giorni presenteranno il lavoro svolto in questi mesi fino a venerdì. La plenaria sarà aperta dall’eurodeputato Pd, l’ex procuratore antimafia Franco Roberti.

“L’obiettivo dei forum, da un lato, era quello di ricucire il tessuto, gravemente strappato in questi anni, fra governo del territorio metropolitano e professioni; dall’altro – scrive nero su bianco la segreteria metropolitana guidata da Marco Sarracinoquello di costruire una linea politica chiara e moderna, all’altezza della sfida politica, culturale e tecnologica di questi anni, in cui si possa riconoscere la nostra comunità”. Per sapere se l’obiettivo è stato raggiunto il test sarà sicuramente quello delle prossime elezioni al Comune di Napoli.