Tempo di lettura: < 1 minuto

Quarto (Na) – Il sindaco di Quarto (Napoli), Antonio Sabino, ha ricevuto il premio “Sindaco dell’anno” per il servizio svolto verso il bene comune sul sentiero della legalità e della solidarietà. Il premio gli è stato conferito a Monreale in Sicilia dal Parlamento della Legalità Internazionale, movimento culturale, fondato dal giudice Antonino Caponnetto all’indomani delle stragi di Capaci e via D’Amelio. “Che onore! Che emozione! Che gioia! Tutti sentimenti che voglio condividere con voi miei concittadini! Perché questo premio è il vostro, è di Quarto, una Quarto che rappresento fiero a testa alta, una comunità che con questa Amministrazione sta finalmente voltando pagina, sta scegliendo sempre e comunque la legalità non a parole ma con i fatti“: questo il commento del sindaco. Sabino dall’insediamento nella carica di primo cittadino ha perseguito la politica del recupero ed utilizzo dei beni confiscati alla malavita locale.
Gli immobili ed i terreni che la magistratura napoletana ha sottratto al clan malavitoso operante nell’area sono stati assegnati ad associazioni sociali e ad indigenti. Nei giorni scorsi un’abitazione confiscata è stata messa a disposizione per ospitare una famiglia profuga dall’Afghanistan.