Al Procida Film Festival il tributo a Massimo Troisi

Tempo di lettura: 3 minuti

Procida (Na) – Quest’anno al Procida Film Festival che si terrà a Procida dal 18 al 21 giugno prossimi, ci sarà un tributo speciale per il grande attore, Massimo Troisi e per l’ideatore del Festival, Fabrizio Borgogna, entrambi tristemente scomparsi in giovane età.

Il Procida Film Festival nasce dall’idea di Fabrizio e dall’iniziativa di un gruppo di giovani, la maggior parte  under 30, appassionati di cinema, in primis, dei nuovi mezzi di comunicazione e socializzazione nonché di Procida. Un progetto che ha visto i suoi albori nel 2002 ed è poi cresciuto a piccoli passi coinvolgendo nuovi enti e giovani cinefili di ogni parte d’Italia che hanno scelto di incontrarsi in un unica, inimitabile e suggestiva location: l’isola di Procida. Nel 2002 furono organizzate le prime attività legate al cinema ambientato sull’ Isola di Procida che conta ben 34 pellicole girate tra le sue location mozzafiato. Iniziative ed attività che nel mondo, senza saperlo, erano collegate ad un filone ben preciso: il movie–tourism.

Nel 2004 l’evento assunse il nome di “Isola del Postino” per celebrare i 10 anni dalle riprese del film “Il Postino” e dalla morte del suo attore protagonista, Massimo Troisi. Un memorabile decennale che fu battezzato da un concerto del Premio Oscar Luis Bacalov che compose la colonna sonora de “Il Postino”.

Ieri, martedì 4 giugno è ricorso il venticinquesimo anniversario della morte di Massimo Troisi, il compianto e indimenticato attore partenopeo, così profondamente legato a Napoli e, nel suo ultimo anno di vita, anche all’isola di Procida, magnifico set del suo film-testamento.

Il sindaco di Procida, Raimondo Ambrosino, sul suo profilo Facebook, ha voluto ricordare così, quel triste giorno:

Di quel 4 giugno 1994 ricordo che fu la radio a darci la notizia della morte di Massimo Troisi, mentre eravamo in viaggio con i miei genitori. L’evento coinvolse in modo particolare la nostra comunità perché il grande attore aveva finito da pochi giorni di girare a Procida “Il Postino”. Se ne parlava dei suoi affanni sul set, e della dedizione a quel film che fu il suo testamento artistico. Una bella storia d’amore e di politica, con una celebre colonna sonora, che qualche anno più tardi Fabrizio Borgogna, che ha  ideato e realizzato il Festival. Borgogna volle legare per sempre a Procida, intestando a Massimo Troisi la piazzetta della Corricella e al Postino la discesa del Pozzovecchio.

Il tributo sarà dunque un modo per ricordare due persone speciali, che hanno speso le proprie energie, fino all’ultimo anelito di vita, per inseguire il proprio sogno.

di Emanuela Zincone