Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli – Dopo 77 anni lo scugnizzo Gennaro Capuozzo, Medaglia d’oro al valor militare, torna tra i vicoli della sua Napoli con uno stencil, targato Salvatore Iodice, nei centralissimi Quartieri Spagnoli.

In occasione dell’anniversario delle “Quattro Giornate di Napoli” l’artista nostrano ha così rappresentato “Gennarino”, lo scugnizzo protagonista della resistenza napoletana contro gli oppressori nazifascisti.

Nonostante i suoi soli 11 anni Capuzzo partecipò alla cacciata degli oppressori pagando la rivolta a caro prezzo con la sua giovane vita.

Una storia che ci ricorda, ancora oggi, l’importanza e la tenacia degli scugnizzi napoletani durante la lotta per la liberazione della città.

La notizia che un gruppo di ragazzini stava mettendo in crisi le truppe naziste nel Sud dell’Italia si diffuse ben presto in tutto il Paese ed alcuni cronisti cominciarono a parlare di Gennarino, qualcuno di loro riuscì anche ad immortalarlo in uno scatto che oggi ritorna, in una nuova forma artistica, ad essere raffigurato tra i vicoli della città partenopea.