Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli – Il Movimento 5 Stelle condanna nel modo più assoluto i pregiudizi e gli stereotipi sulla città di Napoli, emersi in una domanda in inglese durante il concorso per il personale della dogana. Legare l’immagine di una intera città a un evento criminale può avere delle gravi conseguenze sociali perché sulla reputazione di un territorio si basano spesso anche le opportunità di investimento e, di conseguenza, anche le offerte di lavoro e il destino di moltissime persone. Da uomo delle Istituzioni, che da sempre si batte contro i luoghi comuni e le discriminazioni, condanno fermamente quello che non può essere derubricato come un mero errore e auspico che gli autori del quesito razzista chiedano scusa e si dimettano. Tra l’altro, il grossolano errore grammaticale contenuto nella domanda (Naple anziché Naples), la dice lunga sulla professionalità e sulla preparazione di chi ha stilato la prova d’esame”, così Mario Furore, europarlamentare del Movimento 5 Stelle, in una nota.