Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Homo Scrivens, in collaborazione con la Biblioteca Nazionale di Napoli, è lieta di invitarvi alla presentazione del volume di Raffaele Messina “Con la coda dell’occhio. Storie di adolescenza rubate” presso la Biblioteca Nazionale “Vittorio Emanuele III” di Napoli (p.zza del Plebiscito 1), martedì 11 febbraio alle 17:00. Saluto iniziale di Francesco Mercurio, Direttore della Biblioteca. Dialogano con l’autore, il giornalista Gino Giaculli e lo scrittore Angelo Petrella. Modera l’editore Aldo Putignano.

Il libro: Veloci, graffianti, a tratti crudi. Undici racconti in cui gli echi di cronaca risuonano vivi e presto si stemperano, elevati da una scrittura limpida, a universali paradigmi di adolescenza tradita. Fernanda sogna il successo mentre è avviata a fare la cubista nei locali del litorale Domitio; Melania ha imparato da bambina i giochi che piacciono ai maschi e non vuole deluderne nessuno; e Vittoria, stressata dal perfezionismo materno; Jamil, vittima dei compagni di scuola; Gennarino, muschillo a cui la camorra triplica il lavoro per compensare i ridotti introiti. Questi e altri ancora i ragazzi a cui gli adulti hanno rubato il fiore degli anni.

Raffaele Messina è docente, saggista, editor indipendente e critico letterario. Collabora alla rivista l’Espresso napoletano ed è segretario del Premio nazionale di poesia e narrativa “Megaris”. Fra le sue ultime opere il romanzo Ritrovarsi (Guida, 2018) e Nella bottega di Caravaggio (Colonnese, 2019).