Tempo di lettura: 2 minuti

Firenze – Tre uomini di età compresa tra i 25 e i 50 anni sono stati arrestati dalla polizia con l’accusa di essere gli autori di una rapina avvenuta il 24 aprile scorso alle porte di Firenze, in via Vecchia di Pozzolatico a Impruneta, quando una coppia fu rapinata di orologi mentre era nella propria auto. I tre, originari della Campania, sono stati arrestati a Napoli stamani dalla squadra mobile fiorentina: due sono finiti agli arresti in carcere e uno ai domiciliari. Un quarto complice, destinatario di misura di custodia cautelare in carcere, è al momento ricercato.

La sera di sabato 24 aprile, intorno alle ore 20, le vittime si trovavano a bordo della loro auto in una zona di campagna quando sono state avvicinate da due persone scese da uno scooter guidato da un terzo uomo. I rapinatori si sono sporti all’interno dell’abitacolo e con violenza hanno strappato gli orologi che la coppia aveva al polso, un Patek Philippe Nautilus in acciaio ed un Cartier Panther in oro bianco, per un valore complessivo di circa 80.000 euro. Poi i malviventi si sono allontanati velocemente tutti e tre in sella allo scooter. I loro movimenti sono stati ricostruiti grazie alle telecamere di sorveglianza cittadine. Secondo quanto accertato dalla polizia, il gruppo era arrivato a Firenze con un Suv ed un furgone, su cui era caricato lo scooter usato per la rapina. Il colpo è stato preceduto da un pedinamento delle vittime per le strade cittadine. Gli investigatori sono anche risaliti ai luoghi dove i quattro avevano soggiornato, prima e dopo il colpo, rispettivamente nel Pistoiese e nella zona intorno ad Arezzo, per poi fare rientro a Napoli. Un quinto uomo, colui che, secondo gli investigatori avrebbe trasportato lo scooter da Napoli a Firenze a bordo di un furgone, è stato indagato in stato di libertà.