Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli – Dal cilindro delle trattative per la scelta del candidato presidente della Regione Campania spunta il nome Alessandro Pansa, ex capo della Polizia. Ma subito arriva lo stop di Edmondo Cirielli, leader campano di Fratelli d’Italia: “Un capo della Polizia di Stato che si e’ permesso di insultare, in modo a dir poco vergognoso, un suo agente non avra’ mail il mio sostegno”. “Stiamo parlando – prosegue – della stessa persona che defini’ “cretino” un poliziotto del Nucleo Artificieri Antisabotaggio della Questura di Roma che, nel 2014, fu accusato ingiustamente di aver calpestato una manifestante durante gli scontri tra movimenti antagonisti che si verificarono nella Capitale. Pansa, invece di difendere il suo dipendente ed attendere l’esito del processo, lo offese pubblicamente senza ritegno. Non ebbe il coraggio di schierarsi dalla parte dell’agente e lo abbandono’ alla gogna mediatica anticipando, di fatto, una condanna che non c’e’ stata. Il poliziotto, successivamente, e’ stato assolto con la formula “perche’ il fatto non sussiste” dal tribunale di Roma. Io saro’ sempre dalla parte delle forze dell’ordine. E, dunque, ritengo che la candidatura di Pansa sia improponibile”