Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli – Un esercito di trombati. Se l’ecatombe è stata scongiurata in Campania – come ha più volte ripetuto il Governatore Vincenzo De Luca – di sicuro in Consiglio regionale ci hanno pensato le elezioni a spazzare via una schiera di consiglieri regionali. Alcuni sulle poltrone istituzionali da anni, abituati alla sistematica riconferma e che ora dovranno trovarsi una nuova sistemazione.

Restano fuori i big Pd Gianluca Daniele, Stefano Graziano (che è anche presidente dem), Antonio Marciano, Enza Amato, nonché la presidente del Consiglio regionale, Rosa D’Amelio.

Stesso destino per i dem Nicola Marrazzo e Antonella Ciaramella. Il salto della quaglia da Forza Italia a Campania Libera con De Luca non è bastato a Flora Beneduce ad evitare il salto fuori dal Consiglio regionale. 

Inserite nella lista degli impresentabili (come stabilito dalla Commissione Antimafia pochi giorni prima delle elezioni) ma non tra i consiglieri rieletti le forziste Maria Grazia Di Scala e Monica Paolina.

Come nel matrimonio il sette è il numero della crisi per Ermanno Russo: dopo sette legislature non siederà più sullo scranno, ormai diventato a sua immagine e somiglianza.